OSPITI MUTI

Arturo Alessandri, "Ospiti Muti"

pp. 40, ISBN 978-88-94857-35-1, 13.00 €

Edizioni Esperidi, dicembre 2017

8,00 €
Tasse incluse

Il libro: “È presente, in Arturo Alessandri, la componente più intima della nostra più intima passione, la Poesia. Nel suo incedere ci fa partecipi del proprio sentire e non esclude il lettore dal coinvolgimento diretto in momenti che vanno dal dolore di un ricordo (poesia sul ricordo) alla quasi presenza onirica di un accadimento, lontano nel tempo passato, o anche di là da venire (proprio come una famosa canzone di Luigi Tenco, Lontano lontano)! Ci coinvolge nella sua narrazione poetica mentre chiosa indirettamente come i nostri sentimenti appartengano al poeta come gli astri appartengono all’universo” (dalla Prefazione di Enrico Romano).

 

L’autore: Arturo Alessandri nasce a Ferrara nel 1948 e si trasferisce a Lecce, con la famiglia, nel 1951. Salentino di adozione insegna Scultura in Accademia di Lecce, poi Disegno e Storia dell’Arte negli istituti superiori di Melfi, Bari, Padova, Mesagne, Copertino. Si occupa di teatro e recitazione fin da giovanissimo tanto da approdare a ruoli cinematografici e televisivi. Scrive per alcuni periodici culturali con particolare riferimento alla critica d’arte. Presenta diversi artisti e poeti e cura l’allestimento di svariate sue personali di pittura e scultura. Sue opere sono presenti in collezioni private in Italia e all’estero. Ha pubblicato due raccolte di versi ed un volume di racconti oltre ad essere presente in tre antologie poetiche ed una di narrativa. Nel 2017 è risultato vincitore assoluto del premio di poesia “Vitruvio” per libro edito con “Sapessi quali tempeste” (Milella). Per Edizioni Esperidi nel 2015 ha pubblicato “L’indossatore ed altri racconti”. Attualmente risiede tra Copertino e Monteroni dove si dedica alle sue creazioni artistico letterarie.