• Nuovo

COSIMO DE GIORGI 1866. Un salentino a Firenze capitale d'Italia e altri inediti

Riccardo Carrozzini, “Cosimo De Giorgi 1866. Un salentino a Firenze capitale e altri inediti”

pp. 416, 110 immagini, ISBN 978-88-5534-106-6, 25.00 €

Edizioni Esperidi, giugno 2022

DISPONIBILE DAL 4 LUGLIO 2022

25,00 €
Tasse incluse


Il libro: Il volume ha potuto vedere la luce principalmente per la grande liberalità di Teresa Salomi, figlia del naturalista Liborio, amico e successore di Cosimo De Giorgi presso l’istituto “O. G. Costa” di Lecce, che ha voluto donare all’autore il materiale inedito che suo padre aveva ricevuto dal De Giorgi e che costituisce il nucleo centrale di questo lavoro. Arricchito da ulteriori originali ricerche e contributi, il volume è focalizzato soprattutto sugli anni giovanili del periodo toscano, che tanta influenza ebbe per la formazione e il consolidamento del suo carattere e del suo habitus di scienziato dai vastissimi interessi e dalla vastissima cultura. Il diario 1866 ci mostra, già a 24 anni, tutti gli aspetti della personalità del De Giorgi maturo. DG si reca spesso in Parlamento, a Palazzo Vecchio, e diventa anche puntuale cronista della preparazione e degli avvenimenti della guerra austro-prussiana e della “nostra” terza guerra d’indipendenza, all’epilogo della quale rientra a Lecce utilizzando la linea ferroviaria adriatica appena ultimata. (Come non notare le evidenti analogie tra la guerra vissuta dal DG e la guerra provocata dall’invasione russa dell’Ucraina che tutti noi stiamo vivendo dallo scorso 24 febbraio?). I contributi di Gaetano Cascavilla e di Vito (Gianni) Ingrosso, e quello sulle 21 poesie inedite, di cui scrive Cristina Martinelli, integrano molto validamente il lavoro e le ricerche dell’autore. Tutte le notizie e i tanti documenti inediti contribuiscono ad arricchire la figura a tutto tondo e la statura del nostro mai troppo famoso conterraneo, che da questa lettura escono, se ce ne fosse bisogno, ulteriormente accresciute. La presentazione del volume è stata scritta dalle Dirigenti delle due Istituzioni scolastiche legate alla figura dello scienziato, il Liceo scientifico “Cosimo De Giorgi” e l’Istituto “O. G. Costa” di Lecce, che De Giorgi contribuì a fondare e a tenerne alta la fama. (In copertina. Palazzo vecchio, Salone dei Cinquecento, l’Apertura del Parlamento (1865), file di pubblico dominio, modificato ed adattato alle esigenze di questo volume con l’inserimento di Cosimo De Giorgi e del Re Vittorio Emanuele II).

L’autore: Riccardo Carrozzini è nato nel 1949. Architetto e già docente di scuola superiore, è autore di numerosi contributi sui beni archeologici e architettonici di alcuni comuni del Salento centrale e in particolare sull’area archeologica di Roca Vecchia. Più di recente, nel 2015, ha dato alle stampe un volume sulla vita e l’opera di Liborio Salomi: Liborio Salomi, un illustre salentino quasi sconosciuto. Ha poi curato, nel 2017, i volumi I Salomi, antica famiglia del Salento, di Teresa Salomi, e Fatti, vicende e personaggi del “Cosimo De Giorgi”, primo liceo scientifico di Puglia. Nel 2021 ha partecipato al contenuto del volume Torre dell’Orso, una località balneare salentina tra ricerca e memoria, a cura di Mario Spedicato, con il contributo Il popolamento antico (beni archeologici, artistici e storici a Torre dell’Orso).