CORPO. Leggenda sotterranea del rock italiano. Come i tedeschi meglio degli americani

Elsa Martinelli (a cura di), CORPO. Leggenda sotterranea del rock italiano. Come i tedeschi meglio degli americani

pp. 120, 43 immagini b/n, ISBN 978-88-5534-057-1, 17.00 €

Edizioni Esperidi, Febbraio 2021

17,00 €
Tasse incluse


Il libro. Ammantata da un alone di leggenda, riaffiora la storia, del tutto inedita, della rock band “Corpo”, dei fratelli Calignano di Montesardo, ripercorsa nelle sue diverse denominazioni di “Triangolo Rovente”, “Colon” e “Tracheion ’Oros”. Con la loro musica senza tempo né luogo, oscillante tra sonorità mediterranee, suoni nordeuropei e americani, e l’acceso fermento culturale suscitato dai loro circoli culturali in tutto il Salento, i componenti di questo misterioso gruppo rock animarono gli anni ‘70 e ‘80 del secolo scorso, riscuotendo clamorosi successi nel Tacco d’Italia e Oltralpe. Supportati da uno studio attento e rigoroso delle filosofie orientali e da una ricerca musicale e culturale sviluppata in una dimensione internazionale, i componenti di questa singolare band riuscirono a scardinare il depauperamento culturale del territorio e ad influenzare più generazioni di giovani che intravidero nelle loro idee nuove prospettive. Per la gioia degli appassionati del genere Progressive le musiche dei fratelli Calignano circolano oggi in molti Paesi in dischi di nuova uscita, distribuiti da prestigiose etichette specializzate. (Contributi di: Elsa Martinelli, Enrico Ramunni, Giuseppe Marcocchi Montani, Marina Mahler Fistoulari, Antonio Corvaglia, Giuseppe Calignano, Francesco Greco.

La curatrice: Elsa Martinelli (1958) è musicologa, titolare della cattedra di Poesia per musica e drammaturgia musicale al Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Diplomata in Pianoforte e laureata in Lettere classiche con lode, si è brillantemente perfezionata in Musicologia e Pedagogia Musicale. Socio della Società Italiana di Musicologia e della Società di Storia Patria per la Puglia, componente del Comitato Scientifico della Fondazione Terra d’Otranto, Ispettore onorario per nomina del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la tutela e la vigilanza degli organi storici del Salento, Catalogatore SIGECweb – Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, abilitato nella lista di esperti dell’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto della CEI. Ha dato alle stampe numerosi saggi di ricerca e diversi volumi: Gli antichi organi di Terra d’Otranto (1992); Una voce poco fa: Ines Martucci e la tradizione lirica leccese del Novecento (2000); Vincenzo Pecoraro musicista leccese del Novecento (2003); Luigi Romano. Un ponte di musica tra Matino e New York (2007); Vox Organi. Studi di arte organaria in Terra d’Otranto (2007); Eriberto Scarlino e il Liceo Musicale “G. Verdi” in Alessandria d’Egitto (2008); Belcanto. Temi, protagonisti e immagini (2009); Fughe. Architettura e Musica (2011), Canto per te. Omaggio a Tito Schipa (2016).