I MERCANTI DELL'ANIMA

Annalisa Bari, “I mercanti dell’anima”, romanzo

pp. 296, ISBN 978-88-5534-041-0, 16.00 €

Edizioni Esperidi, giugno 2020

17,00 €
Tasse incluse

Il libro: È trascorso più di un anno da quando Jan Hus ha subito la condanna al rogo per eresia, ma le parole del predicatore boemo infiammano ancora il cuore di molti a Praga. Ed ecco una figura si delinea tra le nebbie di un rigido inverno alle porte. Un giovane mercante si fa strada tra le vie fangose della Boemia e percorre tutta l’Europa centrale che sente il vento di un cambiamento imminente. Si chiama Ladislav ed ha una missione da compiere: cercare il fratello gemello Thomas, scomparso un anno prima mentre seguiva il maestro di Praga nel viaggio a Costanza. La somiglianza con Thomas forse gli consentirà di trovarlo, di scambiarsi con lui in caso di necessità, di riportarlo a casa. Ma Ladislav lascia una parte di sé nella città natale, accanto a Judhit, la bella ebrea a cui non potrebbe mai avvicinarsi un cristiano come lui. Tra le strade battute dagli zoccoli dei cavalli, si articola la Storia fatta di storie. Ladislav sul suo cammino incontrerà la piccola Jeanne d’Arc, Braccio da Montone, la regina Giovanna di Napoli, Papa Martino V, Poggio Bracciolini e tanti altri. Vivrà con la mente aperta, frutto degli insegnamenti della madre bizantina, tutto il vivibile del suo tempo, conoscerà le raffinatezze delle corti, la corruzione degli ecclesiastici, gli intrighi dei castelli, le violenze dei condottieri. Annalisa Bari ci consegna l’affresco di un’epoca, che passa attraverso la letteratura, l’arte, il pensiero, le guerre e gli affari. Una storia inventata abitata da personaggi realmente esistiti che l’arricchiscono e la caratterizzano, tra un Medioevo dominato dalla religiosità e un Rinascimento che esalta le capacità dell’uomo; dall’immobilismo di Aristotele al possibile di Platone; dal rogo del primo martire hussita alle vele di Colombo che prendono il largo sull’Atlantico.

 

L’autrice: Annalisa Bari, laureata in lettere moderne, presso l’Università degli Studi di Lecce, con una Tesi in Storia dell’Arte, ha insegnato Italiano e Storia negli Istituti Superiori dal 1969 al 1999. Ha pubblicato: Non c’erano le mimose, 2001 (Del Grifo, Lecce), Diamanti e ciliegie, 2003 (Del Grifo, Lecce); Il quarto sacramento, 2005 (Del Grifo, Lecce); I mercanti dell’anima, 2008 (Giulio Perrone, Roma); Séparé 2009 (Giuseppe Laterza, Bari); Legami di sangue 2011 (Giuseppe Laterza, Bari); Coccarde rosse 2012 (Bompiani); Solo allora cadranno le stelle 2014 (Besa, Lecce); Salone, salotto e salottino 2019 (Edizioni Esperidi, Monteroni di Lecce). Per il “Nuovo Quotidiano di Lecce”: “Racconti per un anno”, 2006. Per la rivista “Gusto di Puglia” ha curato la rubrica: “Orizzonte verde”, 2008-2009. (Atre info su www.annalisabari.it).